FESTIVAL DEL CALCIO FIRENZE

3- 9 ottobre 2017

Firenze

fff2017

Il Festival del Calcio riparte da Firenze, culla del Rinascimento, terra del genio creativo di Leonardo e di quello sportivo interpretato da grandi fantasisti come Antognoni e Baggio; città dove è nato il Calcio storico e sede del quartier generale degli Azzurri a Coverciano.
Proprio il “Rinascimento del Calcio” è il tema dell’edizione del Festival.

COS’E’
Spiega Alessandro Riccini Ricci, ideatore della manifestazione: “Il Festival del Calcio è il primo ed unico evento dedicato allo sport ed al suo racconto. Lo sport è il nostro romanzo popolare, la nostra epica fatta di moderni eroi e mitologie. Questo è un Festival che dunque omaggia i protagonisti dello sport ed i suoi cantori. Nelle giornate del Festival a Firenze si racconterà quindi un calcio diverso, attraverso i campioni di oggi e di ieri, readings e concerti, proiezioni e mostre, tra piazze e bar dello sport, tra teatri e musei, mercati e ristoranti”.
Il Festival è diviso in tre sezioni:
Stories, con i racconti, anche nella formula di interviste o talk, di momenti di calcio e di sport, raccontati dai protagonisti: calciatori, allenatori, dirigenti, giornalisti, artisti-tifosi;
Foodball, sfide del gusto abbinate alla passione sportiva;
Play, dedicata al gioco ed al divertimento ispirato al mondo del calcio, dal tradizionale calcio balilla ai più moderni videogiochi.

DOVE
I campi gioco dell’edizione 2017 del Festival del Calcio saranno diffusi in città, da Piazza della Repubblica, con i suoi caffè storici Paszkowski, Gilli, MoveOn, oltre al vicino Chiosco degli Sportivi, fino al Mercato Centrale, il tempio del “Foodball” ed al Teatro del Sale. Coinvolte anche alcune Istituzioni della città come il Museo Marino Marini.

CON CHI
Nella Firenze città d’arte e di cultura universale, ma anche di grande passione sportiva, AC IMMaginario e l’Associazione Zic, ideatori e organizzatori dell’evento, possono contare sul patrocinio ed il supporto del Comune di Firenze e della locale Confcommercio, e nel fondamentale sostegno di altri soggetti istituzionali (Ministero dello Sport, Coni, Figc, Lnd, Assocalciatori, Aiac) e partner commerciali e culturali, tra cui la Fondazione Franchi, particolarmente attiva nel promuovere la diffusione, soprattutto tra i giovani, di valori tesi al progresso ed al dialogo, anche attraverso lo sport, inseriti nella “Carta” promossa da Artemio Franchi.

SCENDE IN CAMPO LA GRANDE SQUADRA DI SKY
Grazie alla sinergia con Sky sarà presente a Firenze una nutrita rappresentativa del team Sky Sport, capitanata da Gianluca di Marzio e da Diletta Leotta (venerdì 6 ottobre, ore 18, Caffè Paszkowki).
Lorenzo Fontani, il grande esperto del regolamento del calcio, affronterà con l’arbitro internazionale Luca Banti l’evoluzione della tecnologia fuori e dentro il campo, dal Moviolone alla Var (venerdì 6 ottobre, ore 17, Caffè Paszkowski).
Venerdì 6 ottobre, dalle 19,30 al Teatro del Sale, evento Sky: 11 pezzi facili, storie di calcio di Giorgio Porrà, tra racconti e le illustrazioni di Osvaldo Casanova di momenti che hanno segnato la storia del calcio.
Paolo Condò intervisterà invece Mister Aurelio de Laurentiis, presidente della squadra più spettacolare del campionato italiano e animatore del dibattito calcistico.
IL PROGRAMMA E GLI OSPITI
L’anteprima del Festival del Calcio si “giocherà” nel prestigioso contesto del Palagio di Parte Guelfa, dove le Istituzioni, politiche e sportive, si confronteranno sul tema “Il Rinascimento del Calcio”.
Numerosi gli incontri in programma (quasi tutti ad ingresso gratuito) ed i personaggi che si alterneranno nei luoghi del Festival per tutta la sua durata.

Mercoledì 4 ottobre (ore 16, Caffè Paszkowski), Arrigo Sacchi parlerà di quell’incontro con il Milan che, esattamente trent’anni fa, rivoluzionò il modo di giocare al calcio, conquistando il tetto del mondo.

Il pomeriggio di giovedì 5 ottobre sarà protagonista la trasmissione che da 64 anni racconta lo sport agli italiani, La Domenica Sportiva: insieme a Giorgia Cardinaletti, Riccardo Cucchi e Marco Tardelli, ci sarà l’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli. L’incontro, sempre al Caffè Paszkowski, sarà preceduto alle ore 18 dall’intervento del direttore di Rai Sport, Gabriele Romagnoli, che racconterà la Maglia numero 10.

Un numero dieci della musica, il pianista Premio Oscar Nicola Piovani, la sera di giovedì 5 ottobre sarà al Mercato del Sale per un singolare trio con Roberto Pruzzo ed Eraldo Pecci.

Il primo tra i presidenti di club convocati che ha aderito con entusiasmo è il patron del Napoli spumeggiante, il vulcanico Aurelio De Laurentiis, che ha riportato gli azzurri ai vertici del calcio italiano ed europeo (Mercato Centrale, lunedì 9 ottobre, ore 18,30).
In collaborazione con Figc e con la trasmissione cult “Sfide”, al Mercato Centrale gli omaggi agli Azzurri: i campioni del Mundial di Spagna (Lele Oriali) intervistati da Pierluigi Pardo e Marco Civoli; Gianni Rivera, l’eroe della “Partita del secolo”, che sarà insieme al funambolico Piero Chiambretti; il Mondiale 2006, quello della riscossa. E poi il 9 ottobre, la visione della partita Albania – Italia insieme a Giuseppe De Bellis.

La mattina del 9 ottobre, al Caffè Paszkowski, Paolo Condò a colloquio con l’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco, in collaborazione con Rivista 11.

Spazio anche ai racconti degli eroi del calcio in provincia: Nanu Galderisi, Dario Hubner e Serse Cosmi saranno al Caffè Paszkowski sabato 7 ottobre ore 18.

E si parlerà anche del calcio visto attraverso la rete: nel suo lato divertente (con lo show dei Chiamarsi Bomber, Mercato Centrale, sabato 7 ottobre, ore 17 e Calciatori Brutti, lunedì 9 ottobre ed in quello nero e violento.
Tra gli ospiti del Festival del Calcio anche Michele Uva, fresco della prestigiosa nomina alla vice presidenza della Uefa, il presidente di Assocalciatori Damiano Tommasi ed il numero uno del Credito Sportivo Andrea Abodi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi